LA RESISTENTE – SAN GIOVANNI 8-0

Campionato FIGC di Terza Categoria 2019/20
Dodicesima giornata

Campo sportivo Cà de Rissi – Molassana

Filotto!

Altra vittoria, la quinta di fila, per gli atleti socialisti, che stavolta arriva con un punteggio tanto rotondo e netto da non lasciare spazio ad alcun dubbio: una sola squadra in campo!

Difendere e attaccare,
lottare e conquistare!

Pronti via ed è già gol. Peo Parladori scocca un gran tiro da fuori area e complice una deviazione di un difensore, la palla scavalca il portiere e gonfia la rete. 1-0!

Il fulmineo vantaggio non è un caso ma solo l’incipit dell’assedio alla porta avversaria. La Resistente sempre in avanti a premere e fioccano le occasioni per raddoppiare, preludio di un’imminente goleada: Simo Incandela, Ricky De Camilli, Djibi Gueye per pochissimo non la mettono dentro.

Verso il 25’ le uniche 2 occasioni del San Giovanni, prima un tiro pericoloso di poco fuori e poi una punizione che dalla trequarti, forse in modo non voluto, arriva poco sotto la traversa, ma un sempre reattivo Roberto Pais, indietreggiando salta bene e la smanaccia in angolo.

Al 33’ arriva il raddoppio nerorosso: da un lancio di Maurizio Gerbaudo che si alza a campanile, l’indomabile De Camilli mette la palla a terra con un tocco morbido ed a tu per tu col portiere ribadisce in rete. 2-0!

Appena cinque minuti dopo al 38’ sempre lui, De Camilli, sigla la sua doppietta. Da un calcio d’angolo battuto velocemente con uno scambio a due, De Camilli entra in area, vince due contrasti e piazza il piattone nell’angolino. È tripudio sugli spalti. 3-0!

Finisce poco dopo il primo tempo, ma al rientro in campo, i malcapitati avversari non hanno ancora finito di subire il loro supplizio. 51’, Gueye dopo azione insistita viene steso in area piccola e l’arbitro senza dubbi assegna il rigore. Sul dischetto va Incandela, che batte bene sulla sua sinistra e insacca. 4-0!

Neanche il tempo di ricominciare e subito la furia socialista si riabbatte sui Sangiovannini. Immancabile cavalcata di De Camilli sulla sinistra, palla rasoterra col goniometro in mezzo, dove l’accorrente Incandela con sicurezza di piatto la mette sul secondo palo: doppietta e quinto gol in campionato. 5-0!

Gli avversari ormai sono intontiti come dopo un gancio in pieno mento su un ring. Ancora occasionissime per gli atleti socialisti che di poco non vanno a segno. È un tiro al bersaglio, ed al 74’ il punteggio assume dimensioni tennistiche.

A segnare è Marco Fighetti, entrato in campo al posto di Incandela. Da calcio d’angolo Parladori mette un cross a mezza altezza in mezzo, che Fighetti addomestica con un tocco pregevolissimo, si gira e la spara dentro. Che gol! E sono 6.

Ma non finisce qua. Nei minuti finali ancora 2 gol. Fighetti all’87’ spedisce di nuovo dentro la palla dopo un cross dalla destra di Parladori, portando il risultato sul 7-0.

Dopo altri 2 minuti c’è gloria anche per Simone Campanella che dopo un batti e ribatti in area riesce a piazzare la palla vicino al palo destro della porta, primo gol in campionato per lui e risultato sull’8-0!

A stretto giro di lancette arriva il triplice fischio dell’arbitro e la squadra corre subito sotto la Est a festeggiare. 8 non sono solo i gol marcati sul tabellino, ma anche il voto a tutto il gruppo, a tutta la squadra, compresi i panchinari sempre pronti a dare il loro contributo, e ovviamente a Mr Messina. Altri 3 punti, altra gioia!

GRINGOS – LA RESISTENTE 0-1


Campionato FIGC di Terza Categoria 2019/20
Undicesima giornata

Campo Sportivo Felice Ceravolo – Lagaccio

Forza quattro!

Ancora una vittoria per La Resistente, la quarta di fila, ottenuta contro una squadra ostica e ben messa in campo. Al Ceravolo di Lagaccio una giornata quasi primaverile accoglie i giocatori e i numerosi tifosi accorsi per sostenere la squadra in questa difficile trasferta.

Giocando a pochi metri dal CSOA Terra Di Nessuno, la Curva Est, insieme ai soliti striscioni per Nicoletta Dosio e Martina Rossi, decide di esporre, proprio al centro dell’improvvisato settore ospiti, una pezza con scritto “Difendiamo gli spazi sociali”, in solidarietà con i compagni minacciati di sgombero dalla giunta Bucci.

La partita comincia con i nerorossi che si rendono presto pericolosi e, dopo soli 5 minuti, Parladori per poco non la mette dentro dopo un preciso passaggio dalla sinistra. Ma i sostenitori della Resistente devono attendere ancora poco per vedere la rete avversaria gonfiarsi.

È il capitano Simone Incandela che al 7’ raccoglie un cross al bacio dalla trequarti di Nicolas Reitano e, solo davanti al portiere, con un pallonetto morbido lo scavalca segnando un gran gol. 0-1. La Est esplode!

Passati in vantaggio gli atleti socialisti, ben messi in campo da mister Messina, continuano a macinare gioco e nel primo tempo controllano il match senza particolari patemi, riuscendo anche a procurarsi altre buone occasioni da rete.

Prima Luca Crovetto, con un bel tiro dal limite dell’area, complice una deviazione non vista dall’arbitro, fa la barba al palo. Poi Ricky De Camilli si libera bene sulla sinistra ed arrivato all’altezza dell’area piccola, calcia con potenza verso il palo più vicino ma il portiere intuisce e smanaccia la palla in angolo.

Il secondo tempo vede i padroni di casa provare a spingere per rimontare ma esponendosi alle pericolose ripartenze degli atleti socialisti. Con una manovra ben articolata i Gringos riescono a creare alcune occasioni da gol, due delle quali trovano però un prontissimo Roberto Pais a negare il pareggio ai gialloneri.

Su un cross da sinistra un giocatore avversario stacca di testa indirizzando bene la palla verso la porta, ma il portierone nerorosso, con un’intervento prodigioso, vola in alto e devia la palla oltre la traversa. Una parata che vale un gol! I Gringos impensieriscono poi la difesa della Resistente anche con un insidioso tiro dal limite, che il nostro Pais distendendosi bene sulla sua destra respinge in calcio d’angolo.

Le ripartenze dei nostri però si fanno sentire. De Camilli, dopo l’ennesima sgroppata sulla fascia, tira di poco a lato. Djibi Gueye, quasi sul dischetto, calcia bene ma una fortunosa deviazione avversaria gli nega la gioia del gol. E Momo Kone non riesce a piazzare il piattone giusto a portiere ormai battuto, dopo un puntuale assist da sinistra di De Camilli.

Poco dopo arriva il triplice fischio. 0-1 e altri tre punti per gli atleti socialisti! Tutti sotto la curva a fare festa insieme ai tifosi. Tre punti importanti per continuare a sognare i playoff e la conferma che quando si scende in campo determinati, organizzati e uniti come veri compagni, non si deve temere nessuno.

SIAMO LA RESISTENTE, GIOCA CON NOI LA STORIA! (Cit)

LA RESISTENTE – SAN PIETRO 0-0

Campionato FIGC di Terza Categoria 2019/20
Settima giornata

Campo sportivo Ca’ de Rissi – Molassana

Ricominciamo!

Una Resistente sugli scudi venerdì sera al Cà De Rissi riesce a frenare la capolista, fin qui a punteggio pieno, con una prova di carattere da veri Atleti Socialisti.

Il primo tempo, dopo una iniziale fase di studio, vede le squadre equivalersi con una dura battaglia a centrocampo, con qualche buona occasione da entrambe le parti, ma senza troppi patemi d’animo per i portieri.

I nerorossi, privi della coppia d’attacco titolare Midoro-Incandela, non fanno rimpiangere le loro assenze con un’inedita coppia d’attacco che bene si comporta lì davanti, supportata dalle immancabili e furiose sgroppate di Decamilli, vero aratore di fascia che più di una volta riesce a mettere dei buoni palloni in area, che, per un pizzico di sfortuna, non vengono messi a frutto dai suoi compagni.

Nel secondo tempo tutto pare andare nella stessa direzione del primo. Ma per un fallo ingenuo quanto inutile, Luca Favre viene espulso dall’arbitro per doppia ammonizione. Un brutto colpo che poteva far volgere al peggio l’esito del match.

Ma spinti dai cori incessanti della Curva Est, i nerorossi non si perdono d’animo ed anzi tirano fuori tutto quello che hanno, soffrendo non troppo dietro ed arrivando anche a concludere più volte con molti dei suoi atleti tra cui Traldi, Roma, Parladori e Porru.

Ma è verso il 75’ che i brutti pensieri avversari si acuiscono, quando fa il suo ingresso in campo il diciottenne Djibi Gueye, che finalmente esordisce in campionato (tesserarlo è stata un’impresa, verifiche sui documenti, verifiche e verifiche, per un ragazzo sempre presente in gruppo, che vuole solo fare ciò che ama, giocare al pallone).

E lo fa spaccando letteralmente la partita, si danna la vita, corre il doppio degli avversari, recuperando palloni che sembravano ormai persi e che, complice la velocità del suo compagno “la cavalletta“ Porru, riescono ad impensierire e non poco il San Pietro.

L’occasione più ghiotta arriva proprio nel finale di partita: dopo un batti e ribatti in area, la palla viene raccolta da Maurizio Sprio, anche lui all’esordio in campionato, che con una bella conclusione sfiora il gol della vittoria.

Buona prova e buona iniezione di fiducia, dopo il brutto stop contro il Don Bosco per i ragazzi di Mr. Messina, che dimostrano ancora una volta se ce ne fosse il bisogno, di potersela giocare a testa alta con tutti.

Ma mai abbassare la guardia, concentrazione e pedalare, per regalare ancora gioie ai tifosi che anche venerdì sera han gremito gli spalti, realizzato due diverse coreografie e sostenuto la squadra dal primo all’ultimo minuto, cantando a squarciagola.

AVANTI RAGAZZI!

DON BOSCO – LA RESISTENTE 3-0

Campionato FIGC di Terza Categoria 2019/20
Sesta giornata

Campo Sportivo Ferrando – Cornigliano

Colpiti e affondati!

Dopo tre vittorie ed un pareggio, arriva una brutta sconfitta, la prima del campionato, per gli atleti socialisti. In una bella giornata autunnale e con i tifosi arrivati in gran numero a riempire gli spalti del Ferrando, i nerorossi partono già con qualche assenza importante, andando a cozzare contro un Don Bosco che si dimostra squadra tosta e ben messa in campo, con tutte le carte in regola per lottare per le posizioni alte della classifica.

E lo dimostra da subito, quando all’8’ riesce a mettere un attaccante davanti al portiere ma per fortuna la spara a lato. La reazione de La Resistente è immediata e, dopo aver preso le misure agli avversari, si procura delle buone occasioni da rete con Midoro di testa al 15’, poi con Amoako al 17’ ed ancora con Incandela al 18’.

Ma proprio quando sembrava che le cose cominciassero a girare per il verso giusto, su una ripartenza avversaria Favre, alzando la gamba, colpisce un avversario, causando così il rigore che porta in vantaggio i salesiani. Di lì in poi la Resistente non riesce mai ad essere veramente pericolosa sottoporta, nonostante i tentativi di Midoro ed Incandela.

Al 38’ l’arbitro annulla anche un gol agli avversari per fuorigioco. Che non sia poi una giornata fortunata lo si capisce anche dal fatto che la coppia d’oro Midoro-Incandela esce dal campo per infortunio. Tra i due il più grave sembra quello occorso a bomber Midoro.

Il secondo tempo vede subito i padroni di casa in attacco e, dopo aver colpito un palo, al 52’ arriva inesorabile il raddoppio.I nerorossi provano a reagire spingendosi a loro volta in avanti ma, anche complice l’uscita della coppia d’attacco titolare, non riescono ad essere troppo incisivi.

Al 72’ poi il Don Bosco mette in ghiaccio la partita, siglando il 3 a 0 sugli sviluppi di un corner. Ghiaccio freddo che però non arriva di certo sugli spalti, dove i tifosi continuano a sventolare bandiere e a cantare incessantemente, anzi con maggiore veemenza (nel video).

Da segnalare in ultimo una buona occasione per i nerorossi che vanno vicini al gol con un bel tiro a giro di Roma finito di poco alto, che avrebbe almeno reso meno amara e rotonda la sconfitta. Primi 0 punti dunque per i nostri atleti in campo, ma i soliti 3 punti per una grintosissima e quasi commovente Brigata Folagra.

NON ARRENDERSI MAI!
AVANTI RESISTENTE!

LA RESISTENTE – CEIS GENOVA 2-1

Campionato FIGC di Terza Categoria 2019/20
Terza giornata

Campo Sportivo Ca’ de Rissi Molassana

Vamos Resistente…sabes que yo te quiero…

3 su 3! Terzo successo di fila in campionato per gli atleti socialisti che, sotto una pioggia fitta e costante ed un terreno pesante, si impongono sugli avversari, meritando la vittoria.

Squadra veloce e fisica quella del Ceis a cui si oppone una Resistente solida e ben messa in campo che fa subito capire di voler portare a casa i tre punti e regalare l’ennesima gioia Brigata Folagra.

Ed infatti partendo a spron battuto al 5’ vanno subito a segno. Ennesima sgroppata di Decamilli sulla sinistra, ma anziché metterla in mezzo con uno dei suoi precisi assist, stavolta la infila direttamente in porta alla sinistra del portiere, siglando finalmente il suo primo gol stagionale.

Gli avversari provano subito a ricucire il margine ma senza avere grosse occasioni, tranne un tiro che scheggia il palo destro della porta, per poi finire sul fondo.

Ma stasera per gli altri non ce n’è! Con una serie di cambi di gioco ed una fitta trama di passaggi, i nerorossi si rendono più volte pericolosi e, dopo una bomba di Midoro parata in modo spettacolare dal portiere avversario, al 40’ lo stesso Midoro con un potente colpo di testa la insacca nuovamente. 2-0!

Esplode l’entusiasmo dei tifosi che, nonostante la pioggia, sono arrivati in gran numero al Ca de Rissi, trasformandolo in una piccola “Bombonera“.

La ripresa vede gli avversari provare a spingersi generosamente in avanti senza però far penare troppo il portiere Resistente Ferrario, pur procurandosi tutta una serie di calci di punizione da posizione pericolosa.

Proprio una di queste al 76’ va a segno, dimezzando lo svantaggio fino a quel momento acquisito. I nostri atleti però non si scompongono, riescono a fermare le folate in avanti dei giovanissimi avversari e, a parte un grosso pericolo per un tiro di poco a lato, si avviano vittoriosi al triplice fischio che arriva di lí a poco.

Una squadra che sta facendo vedere belle cose in campo, un ottimo gioco corale ed alcune grandi individualità. Ed una tifoseria che, pioggia, vento o neve che sia, è sempre al suo fianco per portarla alla vittoria.

La festa è poi proseguita al bar del campo dove giocatori e tifosi hanno cantato fino a notte fonda, dando sfogo a tutta la propria gioia per questo inaspettato primo posto in classifica!